TURISMO



Il quartiere Castello

Un viaggio attraverso secoli di storia...

Simbolo e cuore della città, il quartiere medioevale di Castello è il più caratteristico ed antico dei quattro quartieri storici di Cagliari, nonché una delle zone più interessanti da scoprire.

Posizionato su un colle calcareo a circa cento metri sul livello del mare, da cui domina la città e regala panorami mozzafiato, il quartiere è caratterizzato da strette viuzze popolate da antichi palazzi signorili, mura possenti, torri imponenti, antiche chiese e gioielli d'arte e cultura. Fondato nel XIII secolo dai pisani, ha una lunga storia contrassegnata da diverse dominazioni che hanno lasciato un gran numero di testimonianze ancora oggi visibili. Passeggiare tra le sue vie significa attraversare secoli di storia.

Lo scrittore inglese David Herbert Lawrence durante un viaggio con sua moglie nel 1921 ne rimase talmente affascinato da scrivere nel suo libro "Mare e Sardegna": "La sommità di Cagliari è la fortezza: la vecchia porta, i vecchi bastioni di bella arenaria giallastra a nido d'ape. Il muro di cinta sale su con un'ampia curvatura, spagnolo, splendido e vertiginoso".

Il Castello, in sardo "Castéddu 'e susu", è ricco di testimonianze del passato, soprattutto dal punto di vista architettonico e storico-artistico.

Tra i monumenti pisani grandeggia la Cattedrale di Santa Maria, il principale luogo di culto cittadino e uno dei più importanti monumenti dell'intera Sardegna. Edificata nei primi decenni del '200 in stile romanico pisano e trasformata secondo il gusto barocco alla meta del '600, la cattedrale custodisce ben sette secoli di memorie storiche. La facciata è stata recentemente rifatta secondo modelli pisani mentre l’interno è ricco di opere d’arte, tra le quali spicca l’ambone scolpito dal maestro Guglielmo per la Cattedrale di Pisa e portato a Cagliari nel 1312.

Oltre alla suggestiva cattedrale, nel quartiere si contano altre sei chiese. Allo stile gotico aragonese appartengono: la Chiesa della Purissima, eretta nel '500 e ristrutturata nelle forme originali recentemente, al cui interno è custodito un prezioso trittico del 1593; la piccola Chiesa della Speranza, edificata tra il '400 e il '500; la Chiesa di Santa Lucia, dedicata alla martire siracusana; e la Chiesa di Santa Maria del Monte, risalente al '500, oggi sede del Sovrano Militare Ordine di Malta.

Allo stile barocco appartengono invece: la Chiesa di San Giuseppe Calasanzio, edificata tra il '600 e il '700 dai padri Scolopi, attualmente chiusa per lavori di restauro; e la Basilica di Santa Croce, costruita sui resti di una sinagoga, dopo l'espulsione degli ebrei del 1492.

Sempre dai pisani fu eretta la Torre di San Pancrazio, così chiamata perché anticamente si trovava vicino ad una chiesa dedicata a questo Santo. Edificata nel 1305 dall'architetto cagliaritano Giovanni Capula, è la torre più alta di Cagliari, dall’alto della quale si possono ammirare panorami mozzafiato che spaziano sulla città e su tutto il golfo. Sempre su progetto dell’architetto Capula nel 1307 fu eretta la Torre dell’Elefante, ancora oggi uno dei più suggestivi accessi al quartiere.

Un’altra importante fortificazione è il Bastione di Saint Remy, scenografico ed imponente edificio costruito alla fine dell’800 sugli antichi bastioni spagnoli della Zecca e dello Sperone. Il bastione è dominato da un grande arcone al di sotto del quale vi è una scalinata monumentale che porta alla panoramica Terrazza Umberto I.

Nel quartiere è possibile anche ammirare diversi antichi palazzi, all'interno dei quali è stata scritta buona parte della storia della Sardegna. Il più importante di questi è senza dubbio il Palazzo Regio, detto anche Viceregio, risalente anch'esso all’epoca pisana. Il palazzo, oggi sede della Prefettura e della Provincia di Cagliari, è stata la residenza del viceré durante le egemonie aragonese, spagnola e sabauda.

Da non perdere anche l'antico Palazzo di Città, storico edificio al cui interno ha avuto la propria sede il Municipio dal medioevo fino ai primi anni del '900. Convertito in spazio espositivo, il palazzo attualmente ospita interessanti mostre temporanee di arte contemporanea.

Tra gli altri palazzi presenti nel quartiere si segnalano: il Palazzo Arcivescovile, il Palazzo delle Seziate, il Palazzo dell'Università e il Palazzo Boyl.

Per chi ama visitare musei vi è la Cittadella dei Musei, moderno polo museale che raccoglie un gran numero di opere e reperti storici provenienti da tutta la Sardegna. Sorto nel 1950, il complesso museale comprende quattro esposizioni permanenti, tra le quali spicca il Museo Archeologico Nazionale, al cui interno è custodita una straordinaria raccolta di reperti archeologici provenienti da ogni parte dell’isola che spaziano dall'epoca preistorica a quella bizantina.

All’interno del complesso si trovano anche: la Pinacoteca Nazionale, dove è possibile ammirare antichi retabli, pitture religiose ed opere di artisti locali; il Museo delle Cere Anatomiche, con una collezione di 23 modelli anatomici realizzati agli inizi del XIX secolo da Clemente Susini; e il Museo d'Arte Siamese, che ospita una magnifica collezione di armi, porcellane e oggetti di manifattura orientale.

Il centro storico di Cagliari, e in particolare il quartiere Castello, sono un vero e proprio museo a cielo aperto.

Pianifica il tuo viaggio in città e scegli il nostro elegante b&b ubicato proprio nel quartiere Castello per soggiornare!
 
VEDI TUTTE

NEWS

Via San Vetrano, 1 - 09131
Cagliari (Ca)
+39 3386133691
+39 3397889460
info@foyercagliari.it
Codice IUN E8089

"Ideale"

Ho soggiornato al Foyer per due settimane tra giugno e luglio e ogni volta che tornerò a Cagliari sarà la mia prima scelta. Il luogo è tanto riserv...Leggi tutto
Francesco - Viaggio d'affari
VEDI TUTTI
Privacy Policy - P.Iva 03526570928
Credits TITANKA! Spa © 2016